Tommaso Perazzo Trio – What’s coming next?

Tommaso Perazzo Trio – What’s coming next?

9,9912,99

“What’s coming next?” è il primo album del giovane pianista Tommaso Perazzo e del suo trio composto da Marcello Cardillo alla batteria e da Kimon Karoutzos al contrabbasso.

Melodie innovative, arrangiamenti inediti, ritmi che abbracciano la tradizione senza essere prevedibili o banali. I tre giovani musicisti interagiscono continuamente creando musica nuova nella quale si distinguono echi di leggende del jazz da Keith Jarrett a Herbie Hancock e di influenze moderne come Esbjörn Svensson Trio o Brad Mehldau.

Svuota
COD: N/A Categoria:

Descrizione

Vincitore del Premio Internazionale Massimo Urbani 2018 – 22° edizione, Tommaso Perazzo a soli 22 anni può già annoverare nella sua carriera prestigiosissime esibizioni con il suo trio. Spicca, tra le tante, il concerto al Bimhuis di Amsterdam durante la finale del “Keep en Eye International Jazz Award 2018” nel quale il trio ha vinto il secondo premio e Tommaso ha ottenuto il premio come miglior solista, o ancora l’esibizione nel febbraio 2018 al Thelonious Monk Institute of Jazz di Los Angeles, di fronte a una giuria che comprende Herbie Hancock e Wayne Shorter.

«Tutti i brani originali del disco sono stati scritti nell’arco degli ultimi due anni, – racconta Perazzo – e sono particolarmente legati alla mia esperienza di studio e vita ad Amsterdam, oltre ai viaggi che ho avuto occasione di fare in quel periodo di tempo. “Back Home” (ndr. la prima traccia del disco), ad esempio, – spiega – l’ho composta l’estate scorsa appena rientrato a casa in Italia dopo un lungo periodo trascorso all’estero; il titolo e l’atmosfera del brano cercano di ricreare le sensazioni che ho provato in quel momento, il mio “ritorno a casa”, a un tempo nostalgico e rassicurante. Mi piace legare la musica a momenti speciali che ho vissuto e a sensazioni che ho provato nella realtà; spesso specifiche situazioni della vita mi trasmettono l’ispirazione per nuove composizioni e mi diverto a provare a raccontarle in musica».

Centrale nella scrittura di Perazzo è la melodia. «Ha per me un ruolo primario, – racconta il giovane pianista – ma spesso capita che nasca insieme all’armonia; questa rappresenta più di una semplice funzione di supporto, come ad esempio nello stesso brano “Back Home” o in “Interlude..for E.S. (dedicato al grande pianista Esbjörn Svensson), brano che contiene molti cambi armonici che si muovono insieme al tema principale. Altri brani sono invece più incentrati sulla melodia e sono più semplici armonicamente, in particolare “New Dreams, New Hopes” e “Flyer”. Le strutture delle mie composizioni contengono spesso sezioni che si raggiungono “on cue”, ossia strade che si possono decidere di prendere di volta in volta, in qualunque momento dell’esecuzione; ad esempio, nel brano “Unknown 13”, durante il solo, decidiamo sul momento quando passare dalla sezione A alla sezione B. La mia personale ragione – conclude – è cercare di aumentare la libertà di improvvisazione con l’obiettivo di rendere il brano il più spontaneo possibile in ogni sua esecuzione».

Playlist:

  1. Back Home (5.52)
  2. Interlude…for E.S. (6.05)
  3. Pressure Off (5.16)
  4. Caravan (4.07)
  5. Unknow 13 (7.37)
  6. New Dreams, New Hopes (5.18)
  7. Flyer (7.17)
  8. No Moon at All (5.18)
  9. High Voltage -bonus track- (5.56)

Informazioni aggiuntive

Disco

Cofanetto CD, Download MP3

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Tommaso Perazzo Trio – What’s coming next?”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *